ATLETICA:

 

Il The day after, il giorno dopo l’ aver vissuto sulla propria pelle un intenso avvenimento sportivo pieno di tensioni, di piccole delusioni, di grandi esaltazioni e di momenti di gioia intensa, θ bello e riposante. Davanti agli occhi passano le immagini delle gare con il susseguirsi di risultati di eccezionale valore tecnico, delle ragazze che con la loro grinta, il loro attaccamento alla squadra, la loro amicizia e il loro grande impegno profuso nel corso delle due giornate della prima fase dei Campionati Italiani di Societΰ su pista,  hanno permesso alla societΰ locorotondese di raggiungere l’ obiettivo minimo prefissato ad inizio anno, confermare la A1. Siamo solo a Maggio e dopo la intensa preparazione invernale e qualche sortita al coperto, questo appuntamento per le ragazze era il primo dell’ anno. Tutte queste cose ed altre, sono impresse nella nostra mente di dirigenti. A queste splendide atlete un grazie di cuore ed un doveroso consiglio: non fermatevi, continuando su questa strada la Serie ARGENTO potrebbe non essere solo un lontano sogno. Ma domenica ad esaltarci non hanno contribuito solo i risultati ottenuti dalle atlete sul campo, ma anche la grandissima impresa compiuta da una nostra rappresentante in terra d’ Olanda. Soumiya Labani a Leiden in Olanda, ha vinto la mezza maratona coprendo la distanza di 21 kilometri in 1 ora 12 primi e 56 secondi, facendo  cosμ conoscere il nome del nostro borgo anche all’ estero.

Ed ora i numeri:

100 metri piani: Buona affermazione di Sara Boffola prima in 12” e 51, sesta con un discreto crono Di Carolo, a seguire, Settima Martina Marika, dodicesima Leo Luciana e quattordicesima Federica Turnone, queste ultime due esordienti.

200 metri piani: Sei le atlete in gara: seconda ma con un tempo non all’ altezza delle sue enormi possibilitΰ, Sara Boffola in 26” e 47, terza Stefania Girardi in 26” e 87  seguiono, Elena Di Carolo sesta, Marika Martina ottava,  Stella Verna nona e Borraccino Maria Rita.

Ottima la prova della squadra A nella staffetta 4 x 100, prima classificata con il tempo di 50” e 95. Questa la composizione: Turnone Simona, Ancona Simona, Girardi Stefania e Mele Iolanda. Terza classificata la squadra B composta da Ribezzo Ester, Guarino Vanessa, Fanelli Federica e Di Carolo Elena in 54” e 55.

I 400 piani hanno trovato due autentiche regine, Lucia Pasquale dell’ Olimpia Club Molfetta e la nostra Giulia Guarino. Le due atlete hanno dato vita ad una gara spettacolare. Ha vinto la Pasquale in 57” e 18, allieva al primo anno con un tempo di tutto rispetto e forse uno dei migliori in assoluto, ma la Guarino non θ stata da meno terminando  in 57” e 59, abbondantemente sotto il suo vecchio personale,  terza classificata Tarturo Adriana in 00” e 33, quarta Verna Stella e quinta Borraccino Maria Rita.

Nei 400Hs: Prima Tarturo Adriana in 05” e 01, seconda l’ esordiente Simona Turnone in 08” e 67.

Ottima la prova della staffetta 4 per 400 metri che ha chiuso la prova in 02” e 44. Queste le atlete in gara: Sara Boffola, Adriana Tarturo, Simona Turnone e Giulia Guarino.

Negli 800 metri piani, Giulia Guarino si θ rifatta ed ha vinto la gara in 17”” e  84,  seconda Paola Castellana in 26” e 05, terza e quarta Emanuela Dalmasson e Alς Marta

Nei 1.500 metri piani, assolo di Teresa Montrone che vince la gara in 44” e 78, quarta Emanuela Dalmasson in 00” e 46 nuovo limite personale.

Nei 3.000 Siepi scontro in famiglia con tre atlete dell’ Alter che hanno dato vita ad una gara molto bella. A sorpresa Ceglia Mariangela in 11’ 39”” e 37 ha battuto la favorita Paola Castellana giunta seconda in 11’ 46”” e 88 e infine terza Gissi Gabriella.

Nei 5.000 metri ancora una gara solitaria di  Teresa Montrone che chiude in 17’ 56” e 43, terza Mariangela Ceglia in 19’ 10” e 20.

Nei concorsi di rilievo nell’ alto il metro e settantuno di Antonella Napoletano. Nel Salto con l’ asta Raffaella Napoletano ha chiuso al secondo posto con la misura di metri due e 60 centimetri. Nel Triplo buona prova per Iolanda Mele ( prima con metri 11 e 85) e Simona Ancona ( seconda con metri 11 e 27).  Nel lungo eccellente prova di Simona Ancona che ha vinto la gara con la misura di metri 5 e 10 centimetri, al secondo posto buona prova di Federica Fanelli con metri 5 e 04 centimetri, terza Ribezzo Ester. La gara θ stata disturbata da un forte vento di scirocco che ha frenato non poco le atlete. Nel peso prima Antonietta Elmi con metri 10 e 71 centimetri, terza Debora Spadaro con metri 10 e 54, nettamente al di sotto delle sue enormi possibilitΰ. Forza Debby le occasioni per dimostrare  il tuo valore non mancano. Alla prossima. Nel Martello senza infamia e senza lode il quarto posto ottenuto da Melaccio Rosa con metri 42 e 19 centimetri. Nel disco Lupo Giusi in quinta posizione e in ottava posizione ha chiuso la gara Debora Spadaro. Nel Giavellotto prima Antonietta Elmi con un buon lancio di metri 36 e 58 centimetri e quarta l’ esordiente Eleonora Porcelluzzi con metri 30 e 57 centimetri. Infine la marcia dove le nostre alfiere hanno dato spettacolo. Prima Nicla Dell’ Aquila in 23’ 58” e 23, terza la intramontabile capitana Chiara Colonna in 27’ 36” e 68 quarta Anna Pia Angelini in 28’ 27” e08 e quinta l’ esordiente Federica Castellana in 30’ 31” e 86. Al termine della manifestazione, sommando i ventisei migliori punteggi ottenuti in base alle singole prestazioni, la societΰ locorotondese ha realizzato un globale di 19.897 punti che superano abbondantemente il punteggio di conferma nella A1 (19.500 punti).

Chiudiamo questa lunga rassegna con una notizia di grande risonanza. La Federazione Italiana di Atletica Leggera ha diramato la classifica provvisoria del Campionato Italiano di Societΰ Assoluto di Corsa per l’ anno 2011. L’ Alter Atletica Locorotondo con 206 punti θ terza assoluta in Italia alle spalle della squadra torinese del Runner team 99 sev, e del Gruppo Forestale. Queste le atlete che hanno consentito il grande risultato: Labani Soumiya ottava assoluta con il tempo nei diecimila metri di 33’ 57” e 1, diciannovesima Teresa Montrone con il tempo di 35’ 52” e 2 ventitreesima Alessandra Resta con il tempo di 36’ 25” e 4, cinquantatreesima Mariangela Ceglia con il tempo di 38’ 38” e 8 ed infine cinquantanovesina Paola Castellana con il tempo di 38’ 46” e 4. Teresa Montrone e Alessandra Resta per la cronaca, hanno ottenuto il minimo per la partecipazione ai Campionati Italiani Assoluti in pista che si disputeranno a Torino in Giugno.