Il Veneto terra di conquiste per l’Alteratletica

 

In tre settimane i dirigenti dell’Alteratletica hanno percorso più di 6000 km sempre verso un’unica meta : il Veneto . Il 28 e 29 settembre in quel di Vicenza sono scese in campo le atlete per la finale del Campionato di Società Assoluto su Pista Serie A Argento . Prima giornata di gare in sordina a causa di due incidenti di percorso con la caduta di Adriana Tarturo sui 100 hs e tre nulli di Elena Sanapo nel salto riplo . Brillanti invece le prestazioni di Deborah Spadaro nel peso che riesce a cogliere un ottimo terzo posto nel lancio del peso , insieme al quarto posto dell’inossidabile Nicla dell’Aquila nella marcia  e di Antonella Napoletano nel salto in alto  . Dopo il decimo posto provvisorio della prima giornata di gare , nella seconda giornata , le temerarie atlete dell’Alteratletica , sono pronte alla riscossa per non farsi sfuggire la preziosa conquista della permanenza in Serie A Argento .  Una serie di performance positive di alto livello permettono all’Alteratletica di conquistare , al termine delle 21 gare previste dal programma , la permanenza in Serie A Argento con uno storico sesto posto in classifica generale , mettendo alle sue spalle squadre di elevata caratura tecnica come l’Assindustria Sport Padova , Atletica ILPRA Vigevano , la Sisport FIAT Torino , il CUS Bologna , l’atletica Lecco Colombo Costruzioni e la Toscana Atletica Empoli NISSAN . Di fondamentale importanza , nella seconda giornata di gare , il contributo atletico di Loredana Di Grazia negli 800 che ha conquistato un brillante secondo posto . Medaglia di argento anche per le bravissime Adriana Tarturo sui 400hs e Chiara Centofanti nel lancio del disco .  La fatica del lungo viaggio viene sicuramente ripagata dalla soddisfazione di una prestazione complessiva che proietta le bravissime atlete dell’Alteratletica Locorotondo nell’elite del panorama dell’atletica nazionale . L’età media della squadra assoluta è di circa 21 anni e questo lascia ben sperare per la conquista di ulteriori traguardi ancora più ambiziosi sia a livello societario che individuale .

 

Chiusa la parentesi dei campionati di società , nel week end successivo , allo stadio “Armando Picchi” di Jesolo , sono andati in scena i Campionati Italiani Individuali su Pista riservati alla categoria Allievi .  Occhi puntati sui due nostri azzurrini Gregorio Angelini e Francesca Semeraro . L’esperienza dei Campionati Mondiali quest’estate in Ukraina , ha sicuramente contribuito a creare quella maturità atletica che neppure il nubifragio scatenatosi durante l’intera giornata di gare , ha potuto fermare i due atleti dell’Alteratletica . Tallonato dal corregionale Giuseppe Inglese , Gregorio ha sferrato l’attacco decisivo negli ultimi 500 mt della sua lunga 10 km di marcia e ha conquistato l’ennesima maglia di campione italiano siglando il nuovo primato personale sulla distanza per la felicità del papà/allenatore Tommaso . Per Francesca la lotta per il titolo italiano è durata ben tre ore di gara con una alternanza in testa alla gara decisa solo alla misura di mt. 3,65 . Non contenta della matematica vittoria , sotto una pioggia battente , ha tentato e superato anche la misura di mt.3,70 a conferma dell’ottimo stato di forma dell’atleta tarantina allenata da Danilo Diana . Dopo questo strepitoso successo per Francesca è giunta in questi giorni la convocazione con la nazionale per le Gymnasiadi che si terranno a fine novembre a Brasilia in Brasile . Per lei sicuramente sarà un’altra strabiliante occasione , frutto di tanti sacrifici necessari al raggiungimento dei traguardi raggiunti , ma abbondantemente ripagati dalle stupende esperienze che sta vivendo . Nel programma delle Gymnasiadi non è prevista la marcia quindi per Gregorio prossimo appuntamento il 20 ottobre per la conquista del titolo italiano allievi sulla distanza dei 10 km su strada .

 

Sempre a Jesolo ma nel week end del 12 e 13 ottobre , si sono disputati i Campionati Italiani Individuali e per Regioni riservati alla categoria cadetti ( under 16 ) . Nella rappresentativa pugliese convocata la pesista Francesca Raffaello che , diligentemente seguita dal suo tecnico Mino Taurisano , ha conquistato e confermato la medaglia di bronzo già conquistata nel 2012 .